È morto il nostro presidente don Edoardo Algeri

don edoardo algeriUna tragica notizia per la Felceaf e per la Chiesa tutta. Don Edoardo Algeri, 56 anni, presidente Felceaf e vicario parrocchiale di Boccaleone, è morto nel primo pomeriggio di venerdì 2 agosto.

Il nostro presidente è stato stroncato da un malore poco prima delle 13 lungo la strada statale 470 della Valle Brembana, a Camerata Cornello: era in sella alla sua bici quando si è sentito male ed è caduto. È stato subito soccorso: sul posto sono arrivate prima un’ambulanza e un’automedica e poi l’elicottero, ma non c’è stato nulla da fare, don Algeri è spirato, il malore che lo ha colpito all’improvviso non gli ha lasciato scampo.

Don Algeri nato a Bergamo nel 1963, è stato un presbitero della diocesi di Bergamo dal 1988. Dopo la maturità classica e gli studi teologici in Seminario, si è formato presso la Pontificia Università Gregoriana in Roma con conseguimento della Licenza di Docenza in Teologia Morale e in Psicologia presso l’Istituto di Psicologia della Pontificia Università Gregoriana in Roma.

Don Edoardo si è speso moltissimo nella sua vita per la promozione, la cura e il sostegno della famiglia e per la crescita dei Consultori familiari della Lombardia, negli ultimi anni anche come presidente della Confederazione nazionale dei Consultori d'ispirazione cristiana.

Ha raggiunto una grande competenza nell’ambito della formazione e delle organizzazioni di terzo settore, nell’ambito delle procedure di autorizzazione, accreditamento e contrattualizzazione delle strutture socio-sanitarie private. Ha partecipato regolarmente, fino a pochi giorni fa, a tavoli tecnici istituiti dalla Pubblica amministrazione nei settori di competenza socio-sanitaria in ordine alla formazione e alla corretta interpretazione ed applicazione della normativa nazionale e regionale di settore.

Psicologo, iscritto all’Albo dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia, è stato direttore dell’Ufficio per la pastorale della famiglia della diocesi di Bergamo e anche direttore spirituale del Seminario Giovanni XXIII della diocesi di Bergamo.

Ha presieduto fino alla sua morte la nostra Federazione Lombarda dei Centri di Assistenza alla Famiglia (FeLCeAF), che associa cinquanta consultori familiari di ispirazione cristiana, e la Fondazione Lombarda Servire la Famiglia che offre consulenza ad enti del terzo settore, specialmente a Consultori familiari e a strutture socio-sanitarie. Infine è stato presidente della Confederazione italiana dei Consultori familiari di ispirazione cristiana.

Giacinto Bosoni