Documento senza titolo Diocesi di Crema Diocesi di Lodi Diocesi di Pavia Diocesi di Vigevano Diocesi di Milano Diocesi di Cremona Diocesi di Mantova Diocesi di Bergamo Diocesi di Brescia Diocesi di Como


Percorso di approfondimento
sulla fertilità e fecondità di coppia

CALENDARIO INCONTRI
2019 - 2020

Chi siamo

MISSION

  • Rappresentanza dei consultori familiari presso le istituzioni regionali
  • Coordinamento, indirizzo, assistenza e sviluppo dei Consultori familiari
  • Formazione e aggiornamento della dirigenza e degli operatori dei Consultori famiglia


VISION

  • Promozione della cultura della Famiglia
  • Sensibilizzazione sui temi della famiglie e dei servizi nel territorio lombardo
  • Assistenza Socio-Sanitaria alla Famiglia attraverso i Servizi dei Consultori Familiari Lombardi secondo una visione cristiana della persona cristiana


OBIETTIVI Fe.L.Ce.A.F.

L'obiettivo dei nostri servizi consultoriali è quello di promuovere la cultura della Famiglia.
Una cultura che vuol dire: unità della Famiglia, stili di vita, responsabilità della comunità familiare sia all'interno che all'esterno, una cultura che vuole dire solidarietà tra generazioni.

Questa è la grandezza della Famiglia da promuovere, questa è la grandezza della Famiglia che educa i suoi figli, che li forma al corretto uso della libertà, al senso di responsabilità e all’attenzione agli altri.

 

LA CONSULENZA FAMILIARE

La consulenza familiare è l’attività fondamentale dei Centri di Assistenza alla Famiglia associati nella Federazione FELCEAF.

Lo scopo comune, secondo l’ispirazione cristiana, è di “servire la famiglia per testimoniare il vangelo della carità”, favorendo progetti di vita che salvaguardino il bene e la dignità delle persone nella famiglia e coniugando la professionalità degli specialisti consultoriali con l'insegnamento del magistero.

Gli ambiti principali in cui si svolge il servizio del Consultorio sono:

  1. La persona e la coppia, in particolare per quanto riguarda i problemi della vita coniugale circa la sessualità, la fertilità, la vita nascente, nonchè i problemi psicologici connessi alle difficoltà di relazioni di coppia o tra genitori e figli o alle scelte verso l'adozione.
  2. Gli adolescenti, in particolare per offrire a genitori, insegnanti, animatori della pastorale giovanile e ai giovani stessi qualificati contributi di educazione sui valori della vita e delle relazioni interpersonali.
  3. I fidanzati, in particolare per gli aspetti di scienze umane, mediche, legali che, a fianco e ad integrazione della pastorale familiare e delle iniziative a sostegno del cammino di fede, contribuiscono alla preparazione al matrimonio.
  4. Gli anziani, sia nei loro problemi matrimoniali, sia in quelli della loro presenza accanto alle coppie giovani e alle famiglie dei figli e nipoti.
  5. Le iniziative sul territorio, in termini di prevenzione ed educazione contro le patologie, anche relazionali, e in termini di formazione e aggiornamento degli educatori, degli operatori del "privato sociale", e dei servizi alla famiglia, con riguardo particolare agli aspetti antropologici della consulenza familiare.